L’artista Anna Pozzuoli a San Giorgio a Cremano con il Risveglio delle coscienze

Scritto il 17.10.2013

Si chiama “Il risveglio delle coscienze” l’originale lavoro che l’artista capuana Anna Pozzuoli presenterà sabato 19 ottobre a San Giorgio a Cremano presso la Biblioteca Comunale di Villa Bruno. L’evento rientra nella quarta edizione di Progetto Nove: Quantum Jazz the music of the organism. Si tratta invero di un Laboratorio Creativo, ideato da Altanur, che si propone di evidenziare le connessioni esistenti tra Arte e Scienza. Artisti e Ricercatori danno forma a una collaborazione interdisciplinare per stimolare una visione fortemente unitaria della realtà. Collaborano e supportano Altanur numerosi Enti e Associazioni. Il lavoro della Pozzuoli è una installazione composta da elementi filiformi che nascono come steli dal terreno, sulle loro cime ci sono delle strutture di forma pineale o occhio. L’artista spiega: “Per la medicina orientale, le informazioni ricevute dai campi di energia sottile attraverso la ghiandola pineale sono decodificate e trasmesse lungo la colonna vertebrale come vibrazione risonante. L’informazione viaggia ad altre parti del corpo attraverso canali di energia, campi bioelettrici, fibre nervose e sistemi di circolazione”.

Anna Pozzuoli

Nata negli USA, vive e lavora a Capua (Caserta) dove svolge l’attività di pittrice e scultrice utilizzando ferro e metalli vari. Si forma in Italia presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli. Lavora prima come restauratrice su dipinti e lapidei. La sua attività artistica comincia nel 1999 e da allora realizza numerose personali di successo in Campania e in altre regioni d’Italia. Ricordiamo: nel 2004 ” Light@codiceabarre” alla Libreria Guida nel palazzo Lanza di Capua; nel 2009 “Emozioni Memoria Ricordi” nella Sala delle Madri nel Museo Campano di Capua. Nello stesso anno è presente con un’opera nel Museo d’Arte Contemporanea di Caserta; nel 2010 apre il ciclo “Morphè” nella Biblioteca di Villa Bruno a San Giorgio a Cremano; sempre nel 2010 “Mithra sol Invictus” nel Museo Archeologico di Santa Maria Capua Vetere e “Humans Right” a Rovereto. I suoi interessi, oggi, si allargano al design e alla produzione di gioielli. Le sue opere sono in esposizione permanente presso l’Hotel Palace di Santa Margherita Ligure, presso l’Hotel Napoleon di Milano e presso l’Hotel Siena di Roma. In Spagna presso il Museo del Calzado, a Brasilia presso la galleria Arte e Arti. Molto particolare la sua sapiente lavorazione dei metalli che infonde leggerezza e luce alla materia. Le sue sottili sculture sembrano vibrare e mutare nello spazio, animate dal soffio dell’aria.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>